¤º°`°¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø Ouch!
                      Newsletter occasionale su articoli, notizie e quanto di più interessante c'è in Internet...              
"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione" afferma l'articolo 21 della nostra Costituzione: leggere quello che viene pensato, scritto o fatto serve quindi a conoscere meglio il mondo che ci circonda, a capire, a riflettere...
Per favorire anche chi non ha la ADSL, "Ouch!" segnala solo i link di riferimento

 
 

 

meccanica quantistica: cliccare qui per vedere l'esperimento delle 2 fessure...

31 Dicembre - Finisce il 2011, del 2012 ne parleremo domani...

Un nuovo mondo ? - Del 2012 tratteremo domani - è una promessa - ma intanto la notizia che da Giulia Belardelli, "Computer quantistici più vicini. Il futuro del calcolo in un chip" (LaRepubblica.it), potrebbe preludere ad una sconvolgente innovazione tecnologica, basata sulla meccanica quantistica e sui fenomeni ad essa correlati che Albert Einstein non riusciva a giustificare definendoli tuttavia, in una lettera a Max Born, una "spaventosa azione a distanza". Grazie ad un gruppo di ricercatori dell'Università inglese di Bristol - al quale partecipano anche i tre giovani italiani delle foto in testata - ai "bit" della generazione di computer finora sviluppatasi negli ultimi 60 anni, potrebbero venire a sostituirsi i "qubit" di una nuova ed immensamente più potente generazione futura, di cui parla la stessa giornalista nell'articolo "Quantum computer, la scalata. Tutte le meraviglie dei qubit" (LaRepubblica.it).
Una vexata qaeustio...
- Chiudiamo l'anno anche sulla faccenda delle "scie chimiche" e della guerra a oltranza fra chi ne sostiene l'esistenza e chi la nega: per averne un'idea, leggete cosa ha raccontato Paolo Altissimo, il supercacciatore di bufale del blog "Il Disinformatico", nel servizio "Docente di meteorologia e sostenitore delle «scie chimiche» a confronto stasera a Genova". Da leggere anche "Scie chimiche: pioggia o desertificazione ?" pubblicato sul blog "Demata" che, come precisa, è un "... blog di un comune cittadino e non è una fonte giornalistica. Nasce dall’esigenza di raccogliere e lasciar traccia di fatti e riflessioni che sono ignorati o sottostimati a causa dell’attuale stato dell’informazione, della cultura e della governance in Italia". Che l'uomo stia da tempo cercando di modificare il tempo (e non il clima...) è fuor di dubbio ma un pò di chiarezza non guasta e un contributo in tal senso lo da l'articolo "Pioggia e neve a comando contro il surriscaldamento del Pianeta" (LaStampa.it), con una panoramica assai interessante.
Massacri, pacifismo e libertà
- In Siria, in Costa d'Avorio e in Nigeria ci sono massacri all'ingrosso e Piero Laporta si chiede "Dove sono finiti i cosiddetti pacifisti ?" (ItaliaOggi.it). In effetti di bandiere arcobaleno non se ne vedono, sollevando ulteriori dubbi su un movimento di cui tratta anche il tag "pacifisti" dello stesso quotidiano. Ben al di là della definizione di Wikipedia, del tutto teorica, di questa assenza sembra esserci una motivazione (o una "non motivazione") come in tanti altri casi del passato: un concetto nobile, quello del "pacifismo", ma spesso distorto ed asservito ad hoc ad altri interessi, proprio come avviene per il concetto di "libertà", bandiera intoccabile per tutte le occasioni. Di quella "vera" ne parla Delfo Del Bino nel nuovo libro "Libertà. Non dono ma personale conquista" (Angelo Pontecorboli Editore). Intanto "Oman, un'altra nave sequestrata dai pirati" (NotizieTiscali.it): "liberi" di farlo, ormai è certo...
La donna, nel mondo
- E' intuibile il piacere con cui Anna Mazzone, direttore della rivista "Formiche" e collaboratrice de "Il Riformista", ha dato la notizia "Spagna: Ana Botella, la signora Aznar, è il primo sindaco donna di Madrid" (Panorama.it) ed è altrettanto intuibile che non abbia invece apprezzato la notizia che "I Fratelli musulmani vogliono escludere donne e copti dalle presidenziali in Egitto” (EuroNews.net), scarsamente consolata dal fatto che, sempre in "Egitto, tribunale proibisce i test di verginità nelle prigioni" (EuroNews.net). Fortunatamente il servizio "Il lato sexy dello sport 2011" (Panorama.it) dimostra come, dalle nostre parti, si pensi in tutt'altro modo, anche se sulle pareti di meccanici, macellai e camionisti scarseggiano ormai le bellezze patinate: "addio pin up e vip nostrane" recita T. Taddei nell'articolo "Il calendario non è morto, ha solo cambiato faccia" (Panorama.it)...  "O tempora, o mores" diceva Cicerone...
Salute: medicina e... sanità !
- Una nuova speranza per la salute la porta al finire del 2011 l'articolo "L’olio di pesce potrebbe aiutare a curare la leucemia" (LaStampa.it), riportando che dopo la somministrazione i topi erano completamente guariti dalla leucemia, senza recidive successive (per l'articolo originale in inglese su "Blood" cliccare qui...). E in Italia ? Non ci sono notizie in questo senso ma potrebbero esserci in futuro se i soldi dei contribuenti saranno spesi meglio - visto che le capacità del nostro sistema sanitario sono ottime, come riporta l'articolo "Tumori dei bambini: il modello di cura italiano esempio per l’Europa" (LaStampa.it) - in quanto per ora "Auto blu, oltre 9.700 per 149 Asl, 94 per azienda" (AdnKronos.com) servono ad altre cose ! E attenzione: l'antropologo Alessandro Bertirotti vi mette in guadia: "Dietro la Chat. Autoritari, autorevoli e accoglienti... ma chi si nasconde ?" (Controcampus.it).
Parce sepultis
- Che succede quando un giornalista trasgressivo e intelligente ne intervista un altro ? Dall'intervista che Cristiano Lovatelli Ravarino ha fatto a Massimo Fini ne è venuto fuori un saggio assai interessante nel quale si parla di molti illustri scomparsi del giornalismo italiano, anche di Giorgio Bocca: non sarà male leggerlo prima di "Milano, l'ultimo saluto a Giorgio Bocca: «Era un partigiano della parola»" (AdnKronos.com). E per restare in argomento, anche se in maniera dissacrante, ci sono "Nordcorea, l'ultimo saluto a Kim Jong Il sotto la neve: cerimonia durerà due giorni" (AdnKronos.com) e "Hollywood piange Cita, la migliore amica del signore della giungla Tarzan" (AdnKronos.com): le conclusioni, all'ombra di un De profundis, traetele voi...
E per finire...
- Ma muore anche questo 2011, che di preoccupazioni a noi italiani ne ha date davvero tante, e la sua fine non si potrà nemmeno festeggiare come al solito perché "Capodanno senza botti a Torino, Venezia, Milano e Bari" (CorriereDellaSera.it). Per di più, con la crisi che c'è, sarà meglio starsene a casa - magari invitando gli amici e usando i suggerimenti di "Cenone di Capodanno, le ricette per stupire" (CucinaLiquida.it) - visto che andare a giro non conviene perché "Il pieno dell’auto? È diventato più costoso perfino del cenone di Capodanno" (TgCom24.it) !
Un abbraccio e... Buon Anno !
Carlo Luigi Ciapetti

Hanno collaborato alla newsletter di oggi, per nome e in ordine alfabetico:
Alessandro Torsellini, Beppe Bolatto, Ovidio Scarpa I1SCL di Info Radio, Renato Traquandi, Saverio Borgheresi di Notizie Libere.

Credits...

  E se volete sapere cosa succede, magari a due passi da voi...

 


Note importanti
1 - Tutti i link fanno riferimento ad articoli, presentazioni, filmati e altro pubblicati su Internet: questi materiali possono essere rimossi dai titolari dei siti e quindi non essere più disponibili in tempi successivi alla segnalazione; ove si desideri conservarli è opportuno salvarli sul proprio pc.
2 - Questa pubblicazione non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della Legge 62/2001, in quanto redatta e trasmessa senza periodicità, ma è comunque protetta dalla Legge 633/1941 sul diritto d'autore; la riproduzione, anche parziale, del contenuto è consentita ma con l'obbligo di riportare esplicitamente questa esatta dicitura "Tratto dal sito www.base.it/ouch" incluso il link relativo.


Per l'inserimento nella mailing list di "Ouch!" cliccare qui...
Per la cancellazione dalla mailing list cliccare qui...
Per qualsiasi comunicazione scrivere a ouch@postaitaliana.it

Le altre newsletter di Carlo Luigi Ciapetti sono: "SuccoSucco", "Ventus", "Noi Pecore"