¤º°`°¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø Ouch!
                      Newsletter occasionale su articoli, notizie e quanto di più interessante c'è in Internet...              
"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione" afferma l'articolo 21 della nostra Costituzione: leggere quello che viene pensato, scritto o fatto serve quindi a conoscere meglio il mondo che ci circonda, a capire, a riflettere...
Per favorire anche chi non ha la ADSL, "Ouch!" segnala solo i link di riferimento

 
 

 

per la splendida avventura fotografica di Gea Aricò a New York cliccare qui...

22 Febbraio - L'annuale maledizione, il "Canone RAI"...

Dopo Carnevale c'è la Quaresima...
- Non era affatto uno scherzo di Carnevale e d'altronde era presto per un Pesce d'Aprile e per uno scherzetto di Halloween, ma l'articolo "Hai un computer? Devi pagare il canone RAI" (ZeusNews.com) riportava correttamente le intenzioni della voracissima istituzione che ha trovato nell'esplosione delle partite di calcio, che interessano solo una ridotta minoranza, il modo di risparmiare e di non darci più nemmeno il Giornale Radio. Applicando infatti... un Regio Decreto del 1938, erano già partite le raccomandate per invitare i possessori di pc, smartphone, tablet o impianti di videosorveglianza a pagare un "canone speciale" che va da 200 a 6.000 Euro l'anno. La cosa ha dell'infinitamente ridicolo se si pensa in primo luogo che nel 1938 non si poteva nemmeno immaginare che un giorno ci fossero questi ammennicoli ed in secondo luogo che è da anni e annorum che la stragrande maggioranza degli italiani - che dovrebbe essere rappresentata dai politici (???) che elegge - sta da anni chiedendo l'abolizione di quell'assurdo balzello che va sotto il nome di Canone RAI. Oddio, qualcuno si era mosso con delle interpellanze e si era anche levata una voce, ma solo per tutelare le imprese, con "Rai, R.ETE. Imprese Italia dice no al canone speciale sulle imprese" (ReteImpreseItalia.it). Ma notizie come "«Chi ha un pc paghi il canone Rai». E su Twitter scoppia la rivolta" (CorriereDellaSera.it) da una parte hanno fatto tornare in mente a questa gentaglia che un anno fa la primavera araba fu scatenata proprio dai social network, mentre dall'altra deve aver visto che l'indice di gradimento era precipitato oltre i livelli di guardia... Massimo Sideri ci avverte infatti adesso che "Canone per pc, smartphone e tablet. Marcia indietro della Rai dopo le proteste" (CorriereDellaSera.it), anche se "In sostanza la norma verrà interpretata in maniera restrittiva in maniera da lasciare fuori dal perimetro del canone speciale i device collegati in Rete, mentre solo per gli apparecchi adattati alla ricezione effettiva dei canali televisivi (...) rimarrà l'obbligo.". In un momento di crisi come questo, tutto ciò è una vera follia, specie al cospetto del sondaggio di Super Money di cui parla l'articolo "Benzina, Politici e Canone Rai: le spese più detestate" (TrendOnLine.com) e dell'iniziativa dell'ADUC, ma ce ne sono un'infinità di altre, con la sua petizione da firmare: leggete l'articolo di Maria Giovanna Maglie "Un referendum per abolire l’odioso canone RAI" (CastelvetranoSelinunte.it), che da una visione molto equilibrata del come si potrebbe giungerci. E Monti zitto, eh ?!
Ricorrenze e ricordi
- Pubblicato su "Testimonianze", la rivista fondata da "Padre Balducci, una lezione per guardare al domani" (LaRepubblica.Firenze.it), è da leggere "L'incanto di una goccia", scritto da Severino Saccardi, direttore della rivista, "...con la memoria di una saggezza antica: quando la fatica di andar per pozzi, fonti e sorgenti rendeva istintiva la percezione del valore della risorsa che si andava ad attingere". Oggi, invece, "Ecco il grattacielo-serra, in Svezia il 'contadino' si trasferisce in città" (AdnKronos.com) ma sarà vero ? Quello è un Paese un pò strano: "Svezia: il mistero dell’uomo sopravvissuto due mesi nell’auto sepolta dalla neve" (Panorama.it) ci credono in pochi e infuriano le polemiche... Un doveroso "Addio a Renato Dulbecco: scoprì la genetica del cancro" (LaRepubblica.it) e poi, in tema di ricorrenze, l'articolo "Marconi e le regate di Kingstown" (Radiorama.it) nel quale si parla della prima trasmissione di notizie giornalistiche via radio: era il 1898 e il canone RAI non si pagava ancora...
Archeologia e misteri - Anche se Sean Markey di National Geographic News non sa ancora dire se si tratti di una bufala o della più grande scoperta archeologica di tutti i tempi, la notizia che ci da Fabio Arrigoni con l'articolo "Straordinaria scoperta in Bosnia: un fascio di energia fuoriesce dalla Piramide del Sole" (AffariItaliani.it) è molto intrigante: dagli esperimenti compiuti sembrerebbe che un'antica civiltà sconosciuta, abbia voluto realizzare una sorta di "macchina energetica". C'è poi l'articolo "Resuscitata pianta estinta 30mila anni fa" (Quotidiano.net) mentre da parte sua Giovanni Caprara ci riferisce che sono stati "Trovati nel deserto di Atacama batteri «quasi marziani»" (CorriereDellaSera.it): ora magari la RAI vorrà far pagare il canone anche a loro...
Internet e dintorni
- Una risorsa interessante da segnalare è "Il Dottore dei Computer": richiedete la newsletter, scaricate l'utilissimo e-book "Volume 7" e leggete l'articolo "Non aprite quella fattura! Virus in arrivo!" che potrebbe salvarvi da notevoli noie. Finito il tormentone del Festival di Sanremo, eccovi invece il "Kathmandu, il festival indù, tra sciamani e fumo" (LaRepubblica.it) che è davvero tutt'altra cosa. Un interessantissimo nuovo sito è "Cristianesimo Antico" di Giancarlo Rinaldi che tratta di storia delle religioni: cristianesimo antico, paganesimo, culti dei misteri, ebraismo, gnosticismo, ermetismo e via dicendo.
Per finire...
- Dopo aver visto le splendide foto che Gea Aricò ha fatto questa volta a New York - la presentazione è in testata ma nella sua Galleria ce ne sono anche altre bellissime da vedere - eccovi svelato il trucco del gioco di prestigio dell'ultima volta: l'ha scoperto Ermanno ed è spiegato nel sito di Eric Wagner, un mago delle animazioni che ha un bel "Portfolio". Fa freddo e non sapete cha fare ? Andate a leggere "Arduino: l’elettronica alla portata di tutti" (Focus.it) e vi potrete cacciare in un appassionante caos permanente... Soffrite di vertigini ? Allora non andate a leggere ed a vedere "Le acrobazie di uno Spiderman russo" (AdnKronos.com) ! Assai meno compromettenti le "Le lezioni americane di Emiliano Ponzi" (Panorama.it) di cui parla Giuliano Passerini nel presentarne il libro "10x10" edito da Corraini. Infine cliccate qui, scrivete il vostro nome nello spazio apposito, cliccate sul quadratino blu e aspettate...
Un abbraccio e... lasciatevi cullare dalla sinfonia che vi è stata dedicata !
Carlo Luigi Ciapetti

Hanno collaborato alla newsletter di oggi, per nome e in ordine alfabetico:
Alessandro Torsellini, Dario Seglie, Domenico Alessandro De Rossi, Eleftherios Diamantaras, Ermanno Veneruso, Italo Notarstefano, Ovidio Scarpa I1SCL di Info Radio, Saverio Borgheresi di Notizie Libere, Silvio Campigli. 

Credits...

  E se volete sapere cosa succede, magari a due passi da voi...

 


Note importanti
1 - Tutti i link fanno riferimento ad articoli, presentazioni, filmati e altro pubblicati su Internet: questi materiali possono essere rimossi dai titolari dei siti e quindi non essere più disponibili in tempi successivi alla segnalazione; ove si desideri conservarli è opportuno salvarli sul proprio pc.
2 - Questa pubblicazione non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della Legge 62/2001, in quanto redatta e trasmessa senza periodicità, ma è comunque protetta dalla Legge 633/1941 sul diritto d'autore; la riproduzione, anche parziale, del contenuto è consentita ma con l'obbligo di riportare esplicitamente questa esatta dicitura "Tratto dal sito www.base.it/ouch" incluso il link relativo.


Per l'inserimento nella mailing list di "Ouch!" cliccare qui...
Per la cancellazione dalla mailing list cliccare qui...
Per qualsiasi comunicazione scrivere a ouch@postaitaliana.it

Le altre newsletter di Carlo Luigi Ciapetti sono: "SuccoSucco", "Ventus", "Noi Pecore"